domenica 26 maggio 2013

Malloreddus alla campidanese

Oggi voglio condividere con voi una ricetta delle più classiche della Sardegna, i Malloreddus alla Campidanese, un piatto che mi ricorda la mia infanzia. Si tratta di una pasta a forma di piccolo gnocco servita con sugo a base di salsiccia, pomodoro e zafferano.




Ingredienti per 4 persone.

500 g di malloreddus freschi(400 g secchi)
300 g di salsiccia
250 g salsa di pomodoro
100 g pecorino sardo 12 mesi
1/2 bicchiere vino bianco
Olio evo
Cipolla
Rosmarino
Peperoncino
2/3 pistilli zafferano
Sale


Tagliare finemente mezza cipolla, e fatela rosolare lentamente con l'olio evo. Quando prende colore aggiungete poco peperoncino, gli aghi di rosmarino tritati e la salsiccia fatta a piccoli pezzetti.
Lasciare perdere il grasso, sfumate con il vino bianco e poi aggiungete la salsa di pomodoro. Lasciate cuocere per 15 minuti a fuoco medio, spegnete lasciando in caldo. Nel frattempo grattugiate il pecorino che andrete ad allungare con qualche cucchiaio dell'acqua calda che  avrete messo a bollire avendo sciolto dentro i pistilli di zafferano. Quando bolle l'acqua buttate i malloreddus, appena cotti, scolateli e saltateli nel sugo al quale avrete aggiunto la salsa di pecorino. Impiattate guarnendo con qualche ago di rosmarino e una lieve grattata di pecorino.

Nessun commento: