domenica 24 novembre 2013

Pappardelle su fonduta di taleggio, con carciofi e salsiccia dello Zolio

Questa ricetta è nata per fare onore alla salsiccia del mio amico Emiliano. Preparata per la "rosticciata" bergamasca, l'ho voluta accostare ad un primo piatto gustoso e nello stesso tempo raffinato.





ingredienti  per 4 persone
Pappardelle all’uovo 250 g
T
aleggio DOP 180 g
Latte fresco intero 250 ml
Salsiccia 250 g
2 carciofi con spine della sardegna
burro chiaro 120 g
1 spicchio d'aglio

Sale
Noce moscata
Pepe nero
 
 
Iniziate dalla fonduta, tagliate il taleggio a fette e poi a dadini grossolani. In un pentolino  versate il latte, che farete scaldare, dopo di chè mettete il taleggio e fate cuocere a fuoco dolce mescolando con una frusta fino a quando si sarà formata una crema. Poco prima di spegnere il fuoco aggiungete un po' di noce moscata, e coprite con coperchio.
Stendete la salsiccia e togliete il budello, mettetela su una teglia da forno e quindi infornatela a 200 gradi per 10 minuti, quando avra perso il grasso, sgranatela e lasciatela al caldo. Mondate i carciofi togliendo tutte le foglie dure , tenendo davvero solo il cuore bianco e privo di spine, tagliateli molto finemente. In una padella bassa mettete burro e lo spicchio d'aglio in camicia, appena prende il sapore mettete i carciofi e fate rosolate lentamente aggiundendo qualche cucchiaio di acqua, praticamente stufandoli, regolate di sale e quando saranno teneri spegnete e coprite.  Contemporaneamente avrete buttato la pasta che scolerete al dente e salterete in padella con il rimanente burro che nel frattempo avrete fatto diventare nocciola. Ora non vi resta che impiattare, facendo una base di fonduta sul piatto fondo, sulla quale adagierete le pappardelle saltate al burro  e condite con abbondanti granelli di salciccia e i carciofi. Terminate il piatto con una bella grattata di pepe nero, e buon appetito.
 








 

 

Nessun commento: