mercoledì 1 ottobre 2014

Quiche Parisienne

La Quiche e' famosa con il nome di " lorraine", ma a Parigi ho scoperto che la quiche è preparata in mille modi dai sapori e colori più svariati. Ogni Boulangerie ha la sua ricetta segreta e sul proprio banco le Quiche tutte appetitose, a cui non si deve restirere ma gustare stile una tira l'altra !!!
Oggi vi propongo la mia Quiche Parisienne e Bon appétit.




Ingredienti per una tortiera di 28-30 cm.

200 gr farina 00
120 gr burro
70 ml acqua ghiacciata
1 uovo intero

3 tuorli d'uovo
50 gr prosciutto di praga
150 gr mozzarella DOP
50 ml latte
120 gr cime di broccoli lessati
2 - 3 foglioline di timo
noce moscata
sale
pepe


Preparate la pasta brisè come da indicazioni che potrete leggere nella mia pagina relativa agli impasti, tenete solo presente che il tempo di preparazione della pasta è di un'ora circa. Lessate le cime di broccoli e teneteli da parte. Stendete la pasta sfoglia allo spessore di 3 mm e ricavatene un disco di dimensione di un paio di cm maggiore di quello della tortiera. A questo punto imburrate il fondo e i lati della tortiera e riponetevi il disco di pasta brisè creando una camicia sui bordi dei cm in più. Forellare con una forchetta e ricoprire con della carta da forno su cui metterete dei legumi secchi. Infornate a 220 gradi per 15 minuti. Passato questo tempo sfornate, togliete i legumi e la carta da forno, spennellate la pasta brisè con l'albume di una delle uova di cui avrete conservato il tuorlo e infornate per altri 12 minuti a 180°, quindi sfornate e fate raffreddare.
Ora non rimane che preparare la farcia, sbattete l'uovo intero e i tuorli aggiungendo un pizzico di sale, pepe, noce moscata e foglioline di timo. Aggiungete prosciutto di praga e mozzarella tagliati a dadini e le cime dei broccoli che avrete sminuzzato un pochino, mescolate il tutto per qualche istante. Versate il composto all'interno della pasta brise e infornate a 200° gradi per almeno 20 minuti. Il tempo dipende dal forno e dalla pasta brise originale che avrete preparato, diciamo che guardandola cuocere quando prenderà un colore e un aspetto un pò "bruciacchiato" sarà pronta. Sfornate e gustatela tiepida, quasi fredda, accompagnandola con una buona birra o un buon prosecco.


Nessun commento: